Azienda Faunistico Venatoria Nicoletta

L'Azienda Faunistico Venatoria Nicoletta è situata in un crocevia privilegiato tra Piemonte, Lombardia e Liguria

AMBIENTE

L'Azienda Faunistico Venatoria “Nicoletta”, in Piemonte, si estende per 1.700 ettari su un territorio ondulato e collinare tipicamente astigiano, patria del tartufo e del buon vino. Vastità è qui sinonimo di varietà con ecotoni differenti che si compenetrano l'un l'altro.

L'ambiente è sostanzialmente tripartito in: il fondovalle pianeggiante, con prevalenza di coltivi, prati, stoppie, appezzamenti di erba medica, granturco e sorgo.

Riserve di caccia Lombardia

Immagine dell'azienda venatoria Nicoletta in Piemonte

La costa, leggermente più scoscesa, è interessata da pioppeti e boschetti radi, vigneti e rive incolte, alberi da frutto e noccioleti. Le pendici e i crinali, anche fittamente boscati con faggi, acacie, querce e altra vegetazione a basso fusto che sono abituale meta di pellegrinaggio della Beccaccia.

Prerogativa dell'intera tenuta è la presenza pressoché irrilevante di nuclei abitativi peraltro dislocati solamente sulle sommità delle colline, lasciando sgombere e incontaminate le vallate sottostanti.

Rilevante per la permanenza della fauna è la presenza di tre zone umide e di un canale con acqua perenne che attraversa longitudinalmente tutto il comprensorio e che, contornato da canneto e vegetazione arbustiva, è vero e proprio catalizzatore della fauna avicola stanziale e migratoria.

Riserva di caccia Nicoletta: acquatici e zone umide

 

Azienda faunistico venatoria